Di Rosario Marra

Si è finalmente tenuta la riunione della I Commissione Consiliare Permanente del Consiglio Regionale per esaminare l’ ammissibilità della proposta di legge regionale d’ iniziativa popolare sull’ istituzione del Reddito minimo garantito. – La seduta è stata breve e s’è svolta alla presenza di una delegazione del Comitato Regionale per il R.M.G. mentre un presidio di attivisti aspettava fuori alla sede del Consiglio. – E’ stata dichiarata l’ ammissibilità e ciò permetterà alla proposta di legge di proseguire l’iter che ora vedrà l’esame di merito presso le Commissioni Consiliari III (Lavoro) e VI (Politiche Sociali) mentre per il parere sulla copertura finanziaria sarà coinvolta la II (Bilancio). – La delegazione del Comitato Promotore ha depositato una memoria in cui si ribadisce il carattere antiliberista della proposta e si chiede una svolta nella politica economica della Regione per poter effettivamente istituire il R.M.G. con lo scopo di far affluire le risorse verso i diretti interessati (precari, disoccupati, inoccupati) e di non disperdere i fondi in nuovi incentivi alle imprese schiacciando la politica regionale su quella nazionale.- Spiccava l’ assenza dei due Consiglieri dei 5 Stelle.

Informativa utilizzo Cookie maggiori informazioni

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Chiudi