di Sebastiano Corcione

Politiche dello Sviluppo

L’attuale contesto nazionale determinato dalla spending review, impone un ripensamento della “governance” dei patrimoni immobiliari urbani e territoriali da parte degli Enti Locali, attraverso la progettazione di un piano per la «efficientizzazione» del patrimonio pubblico, con un approccio ingegneristico e consapevole dei processi manutentivi riguardanti i beni di proprietà del Comune di Napoli. Beni non manutenuti in stato di efficienza con interventi tempestivi, oltre ad inevitabili interruzioni nei servizi che creano disagio a dipendenti e cittadini, comportano un inevitabile incremento dei costi di gestione. Un processo di gestione integrata del patrimonio immobiliare, richiede la definizione di un percorso di conoscenza del patrimonio pubblico, mediante censimento informatizzato ed una razionalizzazione dei costi di esercizio, comprensivi di quelli di approvvigionamento e di manutenzione. L’adozione di questi nuovi modelli di governance del patrimonio immobiliare pubblico, richiede investimenti nello sviluppo e nella formazione tecnologica, al fine di implementare un sistema informativo di gestione e aggiornare le risorse umane coinvolte nei processi gestionali e manutentivi. Una gestione informatizzata delle proprietà dell’amministrazione, consentirà, per ogni edificio, la costituzione di un unico database, contenente i dati necessari alla localizzazione geografica sul territorio, alla determinazione della consistenza, alla definizione dello stato di conservazione e di utilizzo. I risultati attesi dal piano di razionalizzazione del patrimonio pubblico riguardano risparmi economici, in quanto viene potenziata la politica di manutenzione programmata a discapito di quella emergenziale, ma anche miglioramenti all’interno dell’organizzazione, attraverso l’allocazione di responsabilità tra i soggetti riparatori, lo snellimento delle procedure burocratiche, il monitoraggio in tempo reale dello stato di avanzamento degli ordini di lavoro ed un archivio documentale sempre aggiornato. Grazie ad una visione globale del patrimonio immobiliare pubblico, con una conoscenza puntuale ed analitica delle singole unità immobiliari, sarà più semplice discernere i beni suscettibili di valorizzazione da quelli alienabili, in quanto improduttivi sia in termini economici che sociali. Una gestione razionale ed informatizzata degli immobili comunali può divenire un importante fattore di sviluppo e di ricchezza, sia in termini occupazionali che in termini di ammodernamento dell’intero Sistema Comunale.

Informativa utilizzo Cookie maggiori informazioni

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Chiudi